Home / Carpisa / Carpisa Spring Collection 19

Carpisa Spring Collection 19


Natura e arte come elementi rigeneranti.
La natura, profonda nella sua alchimia e lieve nel suo essere teatro della nostra spensieratezza ludica e vacanziera.
E l’arte, pervasa da quello spirito rinascimentale che è profondamente italiano.

Questi, i due temi su cui Carpisa struttura il binario che porta alla collezione primavera estate 2019.
Ritorno alla TERRA come elemento a cui apparteniamo: i colori delle pietre, il fascino dei minerali, la delicatezza di colori non colori che si nascondono nelle profondità del corpo planetario, con venature di romanticismo espresso in toni tenui.

Dalla matrice universale dell’elemento terra, si passa al particolare condensato in un paesaggio, in un elemento preciso del contesto naturale: l’oro metallico e il marrone denso di un bosco autunnale, il riflesso ocra e vaniglia delle cime che brillano al sole il verde naturale di una distesa e l’azzurro chiaro di acque rasserenanti, superfici sabbiose che si traducono in suede e nabuk (ARCHEOLOGY AND NATURE). Qui le superfici diventano tattili, interpretando la valenza artigianale con l’aiuto della morbidezza, anche cromatica: i rosa si mescolano a colori neutri e tonalità terrose, stampe cocco e serpente si diluiscono in toni invecchiati ad arte.

Ed è la natura, come parte fondante dell’essere umano, a portarci da “fuori” a “dentro”. Dall’osservazione di essa, si passa all’analisi della nostra essenza profonda: INWARD INSIGHT. Trame con effetti iridescenti e ottici rappresentano il pensiero creativo, guidato dalla luce interiore che viene traslata nelle gamme cromatiche rilassanti, capaci di catturare la luminosità. Texture metalliche ultraleggere, riflessi cangianti, incisioni in 3 D rese preziose dalle superfici di coccodrilli e serpenti. Simboli di benessere fisico ed emozionale che vira di colpo su colori energizzanti, interpreti di un’altra faccia dell’interiorità umana: il pensiero creativo, artefice della realtà.

Il filo conduttore del tema fondamentale ci guida all’espressione del lato più fantasioso della natura umana, quindi ad abbattere i luoghi comuni. La parola d’ordine diventa “rifuggire l’omologazione”. Sentirsi unici perché lo si è effettivamente ed esprimerlo con toni numeri primi cromatici. Energici, forti, netti, senza mezze misure. Da questa protesta creativa scaturiscono loghi, slogan, grafiche patch e graffiti, motivi naif e comic, doodles: un mix pop con profonda valenza comunicativa. Svettano stampati effetto spray, gli sport nautici ispirano righe dinamiche, gli azzurri si combinano con gialli e rossi per dare una scossa al consueto. DEACTIVATE THE COMMON è il leitmotiv.

In fondo, proveniamo da un paese non comune, un unicum storico che con il suo passato può ispirare la quotidianità. Ecco allora che il focus si sposta sulla Grande Bellezza dell’arte come grandangolo capace di spaziare nel Rinascimento, nelle alchimie della Dolce Vita vissute senza appannare lo scenario con veli nostalgici. Anzi, le combinazioni e le unioni di materiali fanno leva sull’ironia, su i contrasti fra finiture lucide e opache, sulle combinazioni atipiche come quelle fra rettile e toni pastello. Pelli martellate e screpolate richiamano il retaggio della storia, racchiusa nei musei e liberata dalla capsula del tempo attraverso il flusso dell’estetica.

Scopri di più su carpisa.it


CYao_New Collection_SL

About

Check Also

jaked_white

SPORT IS NOT A GAME. IT’S LIFE.

ISPIRAZIONE: Passione, talento, competizione, sfida, risultato. Fin dalla sua nascita, Jaked accompagna i migliori atleti ...